Sergi Barnils

L’artista nasce nel 1954 a Bata, capitale della Guinea Equatoriale. Attualmente vive e lavora a Sant Cugat, nei pressi di Barcellona. Attraverso un segno geometrico che si stempera nell’utilizzo dei colori, protagonisti assoluti della sua pittura – e senza dubbio anche della più recente produzione scultorea – Barnils è giunto a condensare nelle proprie immagini, sia pure astratte e dense di graffiti primordiali, le sue più intime riflessioni sulla condizione umana: dalle opere, ma soprattutto dai colori gioiosamente festanti si sprigiona così un intenso sentimento di celebrazione della bellezza della vita, in ogni sua forma e divenire.

Il progetto

Da due opere d’arte dell’artista catalano Sergi Barnils, che abbiamo acquisito dalla galleria Marcorossi Arte Contemporanea, abbiamo ricavato due etichette speciali per i Metodi Classici Cuvage. Sono 3000 bottiglie in edizione limitata, da collezionare, aiutando così la raccolta fondi Telethon per la ricerca medica a favore dell’osteogenesi imperfecta (o malattia delle ossa di vetro).

 

COLLEZIONE TELETHON

Collezione Telethon ha scelto di finanziare il progetto triennale di ricerca della D.ssa Antonella Forlino dell’Università di Pavia, dedicato all’Osteogenesi Imperfetta, più conosciuta come “Malattia delle Ossa di Vetro” che colpisce circa una persona su 10000.